Borgo di Dio, la fine è un nuovo inizio

evento-finaleIl progetto Borgo di Dio, cofinanziato da Fondazione Con il Sud, giunge al capolinea con una giornata evento aperta alla comunità locale. Sabato 14 Marzo gli spazi interni e il grande giardino esterno del Centro Borgo di Dio di Trappeto ospiteranno artisti locali uniti dalla volontà di guardare insieme alla rinascita di un luogo che faccia da motore allo sviluppo sociale, culturale ed economico del territorio. Una giornata tra concerti, mostre e dibattiti per celebrare il compimento di un percorso durato due anni, cercando però già di immaginarne le prospettive future.

La mattina dell’evento sarà dedicata ai bambini del plesso di Trappeto dell’Istituto Comprensivo R.F.Evola di Balestrate, che parteciperanno al laboratorio di costruzione di burattini e allo spettacolo “Pulcinella nella Villa dei Mostri” a cura dell’Associazione Culturale Fiabe, Burattini e Farfalle.

Il pomeriggio, dopo una breve presentazione delle attività del progetto, Amico Dolci, presidente del Centro per lo Sviluppo Creativo “Danilo Dolci”, presenterà il numero speciale degli “Appunti per gli Amici”, storico bollettino di informazione sulle attività del Centro che ritorna per l’occasione raccontando storia, attualità e prospettive del Borgo. A seguire, ci sarà spazio per un dibattito con l’architetto Ignazia Pinzello sulla rinascita del luogo e le relazioni con la città-territorio.

Il pomeriggio sarà arricchito poi dal concerto del quartetto The Blue Note Sax Quartet, allievi del Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, dal concerto “Danzando l’Europa” del gruppo LassatiLabballari e dalla proiezione del film documentario “Dio delle Zecche, storia di Danilo Dolci in Sicilia”, di Leandro Picarella e Giovanni Rosa.

A partire dalla mattina sarà anche possibile visitare l’installazione artistica “Non flessi ma riflessi”, con opere di Nello Costa e Pietro Polizzi e a cura di Santi D’anna, la mostra fotografica “Luoghi e memorie” a cura di Maria Antonietta Emma, l’esposizione di Pupi Siciliani del Teatro dei Pupi di Vincenzo Garifo, la mostre di pittura “L’anima Colorata della Sicilia” a cura di Maria Ferrara e una mostra di pittura a cura di Chiara Polizzi.

Avviato nell’aprile 2012, il progetto è stato coordinato dal Centro per lo Sviluppo Creativo “Danilo Dolci”, in partenariato con il CESIE, l’Associazione Libera Palermo e il Comune di Trappeto. Le attività sono partite dalla ristrutturazione e riapertura di parte delle strutture del Centro Borgo di Dio, storico punto di riferimento delle attività di Danilo Dolci sul territorio. Il progetto ha contribuito allo sviluppo socio-culturale dell’area attraverso numerosi eventi artistici, musicali e teatrali, e con la realizzazione di laboratori maieutici su varie tematiche con diversi gruppi locali e internazionali, realizzando tre percorsi di formazione per valorizzare le risorse umane, culturali e turistiche del territorio. Inoltre ha ospitato workshop di progetti europei e gruppi di diversa provenienza geografica per visite guidate, attivato le esperienze dei campi-lavoro, uno sportello informativo e stage lavorativi per i giovani disoccupati e inoccupati di Trappeto e dei comuni limitrofi. Tutte le attività realizzate hanno fatto rinascere il Centro Borgo di Dio che, passo dopo passo, ha riconquistato il suo ruolo di centro culturale di riferimento per gli abitanti di Trappeto.

La locandina dell'evento
Partecipa all’evento anche su Facebook

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare iniziative@danilodolci.org.